IL CANZONIERE

GRAVEL IN THE LAND OF VENICE

PROVINCIA: PADOVA

LOCALITÀ DI PARTENZA: ARQUÀ PETRARCA

INTERESSE: ECCEZIONALE 

PROVINCIA: PADOVA
LOCALITÀ DI PARTENZA: ARQUÀ PETRARCA
INTERESSE: ECCEZIONALE

MAPPA E ALTIMETRIA

Mappa Il Canzoniere
Altimetria Il Canzoniere

DATI DEL PERCORSO

52,1 km. 670 mt. disl.+ 03:30′  8 mt.  280 mt.
lunghezza dislivello tempo quota min. quota max
52,1 km. 670 mt. disl.+ 03:30′
lunghezza dislivello tempo
8 mt. 280 mt.
quota min. quota max

Arte cultura

La storia

La natura

Eno-gastronomia

Impegno fisico

SUPERFICI PERCORSO

SINGLE TRACK 0
SENTIERO 2%
NON ASFALTATA 9%
STERRATO 22,5%
PAVÈ 1,8%
LASTRICATO – STRADA BIANCA 8,7%
ASFALTO 56%

PUNTI DI PASSAGGIO

ARQUÀ PETRARCA Borgo Medievale
Casa del Petrarca
Tomba del Petrarca
Lago della Costa – Siti UNESCO
VALSANZIBIO Villa Valsanzibio
BATTAGLIA TERME Villa Selvatico / Lispida
MONSELICE La Rocca / Mastio Federiciano
Anello dei Colli Euganei
MARENDOLE Villa Buzzaccarini
ESTE Castello Carrarese
Torre Civica della Porta Vecchia
BAONE Monte Cero
CINTO EUGANEO Monte Fasolo

SUPERFICI PERCORSO

SINGLE TRACK 0
SENTIERO 2%
NON ASFALTATA 9%
STERRATO 22,5%
PAVÈ 1,8%
LASTRICATO – STRADA BIANCA 8,7%
ASFALTO 56%

PUNTI DI PASSAGGIO

ARQUA’ PETRARCA
Borgo Medievale
Casa del Petrarca
Tomba del Petrarca
Lago della Costa – Siti UNESCO
VALSANZIBIO
Villa Valsanzibio
BATTAGLIA TERME
Villa Selvatico / Lispida
MONSELICE
La Rocca / Mastio Federiciano
Anello dei Colli Euganei
MARENDOLE
Villa Buzzaccarini
ESTE
Castello Carrarese
Torre Civica della Porta Vecchia
BAONE
Monte Cero
CINTO EUGANEO
Monte Fasolo

Un itinerario dalla bellezza disarmante, immerso nella natura e nella storia. Pedaleremo tra borghi medioevali e città murate dove il tempo sembra essersi fermato

LA VISTA (arte e cultura)

Uno dei borghi più affascinanti dei Colli Euganei è sicuramente Arquà Petrarca. Deve il suo nome al sommo poeta del ‘300. Oggi è classificato come secondo borgo più bello d’Italia. Il centro storico ha origini antichissime, è qui che Francesco Petrarca fece restaurare una piccola abitazione nella quale trascorse i suoi ultimi anni di vita. La casa, oggi di proprietà del Comune, custodisce opere pregiatissime: nel piccolo studio, dove il poeta lavorò, si possono ancora ammirare splendide decorazioni trecentesche.
Lungo tutto il percorso incontreremo musei, città murate e imponenti castelli. Uno su tutti l’affascinante e misterioso castello del Catajo Costruito a partire dal XVI secolo da Pio Enea I degli Obizzi il Catajo è una dimora unica nel suo genere che nel tempo è stata villa principesca e alloggio militare, cenacolo letterario e reggia imperiale.

L’UDITO (storia)

La storia di questi luoghi inizia molti milioni di anni fa con la formazione di piccoli rilievi di origine vulcanica nati in conseguenza a eruzioni sottomarine. 81 rilievi in un’area di circa 20.00 ettari caratterizzati da forme e altezze molto diverse tra loro.Questo singolare paesaggio è area protetta grazie all’istituzione del Parco regionale dei Colli Euganei nel 1989.

L’OLFATTO (natura)

Il percorso si snoda a sud degli Euganei, la parte più esposta al sole. E qui la terra scura vulcanica dei campi coltivati si mischia a boschi di macchia mediterranea tipica dei terreni caldi e aridi. In primavera vivremo un’esplosione di colori e profumi avvolgente e inebriante, in autunno un mix di colori caldi e forti delle piante che si preparano all‘inverno.

Il GUSTO (enogastronomia)

Un frutto singolare dei Colli Euganei, soprattutto di Arquà Petrarca, è sicuramente la giuggiola.
Oramai diventata tradizione la giuggiola è protagonista di una festa che si tiene a metà settembre. La giuggiola è spesso conosciuto più per il detto “andare in brodo di giuggiole“ che per la presenza sui banchi dei mercati. Ma il brodo di giuggiole esiste davvero e si trova proprio ad Arquà Petrarca: è un liquore ricavato dalla macerazione di questi dolcissimi frutti.

TATTO (impegno fisico)

Partiti da Arquà Petrarca, seguiamo il perimetro dei Colli Euganei fino a Valsanzibio, da dove prenderemo la direzione di Battaglia Terme. Sempre veloci in pianura lungo il Canale Battaglia fino a Monselice. Raggiunta Este inizia una seconda parte di percorso più vivace con salite e discese nel cuore delle colline a sud del Parco Colli. Superato il paese di Cinto Euganeo, da Valle San Giorgio inizia la salita più impegnativa fino al Monte Fasolo. Arrivati sul crinale del Fasolo possiamo godere di colpi d’occhio su tutta la pianura circostante. E poi giù in picchiata fino ad Arquà Petrarca.

Scarica traccia GPX
PARTECIPA AL BREVETTO
PASSAPORTO VIRTUALE

DISCLAIMER SULL’USO DEGLI ITINERARI

I percorsi sono stati più volte testati dai nostri volontari, verificando tutte le informazioni presenti su questo sito, ma non ci è possibile garantire l’esattezza o la precisione delle stesse. Ringrazieremo pertanto in anticipo, ogni segnalazione per la gestione di eventuali problematiche rilevate lungo l’itinerario (da inviare a percorsigravel@gmail.com).

Si ricorda che tutti gli itinerari sono aperti al traffico veicolare, pertanto devono essere percorsi rispettando il codice della strada e delle vigenti leggi.

L’autore declina ogni e qualsiasi responsabilità, civile e penale, per eventuali danni subiti o procurati a persone, animali e cose che dovessero verificarsi lungo il tragitto.

L’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali variazioni topo-geografiche degli itinerari proposti, la cui percorrenza avviene a proprio rischio e pericolo.

Si è cercato di evitare i passaggi in proprietà private, ma questo non esclude che ci possano essere delle situazioni non a nostra conoscenza che comportino di richiedere l’autorizzazione dei rispettivi proprietari per il transito.

I tempi di percorrenza e i livelli di difficoltà degli itinerari si basano su ciclisti di medio livello, sono sempre scelti con criteri soggettivi e questi dati possono variare anche sensibilmente a seconda delle condizioni climatiche e ambientali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTI

Per informazioni scrivici a info@gravelinthelandofvenice.com

SOCIAL MEDIA