LA BRENTA

GRAVEL IN THE LAND OF VENICE

PROVINCIA: PADOVA

LOCALITÀ DI PARTENZA: CITTADELLA

INTERESSE: ELEVATO 

PROVINCIA: PADOVA
LOCALITÀ DI PARTENZA: CITTADELLA
INTERESSE: ELEVATO

MAPPA E ALTIMETRIA

Mappa La Brenta
Altimetria La Brenta

DATI DEL PERCORSO

58,7 km. 120 mt. disl.+ 3h  16 mt.  61 mt.
lunghezza dislivello tempo quota min. quota max
58,7 km. 120 mt. disl.+ 3h
lunghezza dislivello tempo
16 mt. 61 mt.
quota min. quota max

Arte cultura

La storia

La natura

Eno-gastronomia

Impegno fisico

SUPERFICI PERCORSO

SINGLE TRACK 7,5%
SENTIERO 26,2%
NON ASFALTATA 0,3%
STERRATO 3,5%
PAVÈ 2,7%
LASTRICATO – STRADA BIANCA 38,6%
ASFALTO 21,2%

PUNTI DI PASSAGGIO

CITTADELLA La Cinta Muraria
La Torre di Malta
Ciclovia del Brenta
PIAZZOLA SUL BRENTA Villa Contarini
Lago Brenta
TEZZE SUL BRENTA Parco fluviale

SUPERFICI PERCORSO

SINGLE TRACK 7,5%
SENTIERO 26,2%
NON ASFALTATA 0,3%
STERRATO 3,5%
PAVÈ 2,7%
LASTRICATO – STRADA BIANCA 38,6%
ASFALTO 21,2%

PUNTI DI PASSAGGIO

CITTADELLA
La Cinta Muraria
La Torre di Malta
Ciclovia del Brenta
PIAZZOLA SUL BRENTA
Villa Contarini
Lago Brenta
TEZZE SUL BRENTA
Parco fluviale

Ad accompagnarci lungo questo percorso è il fiume Brenta e la natura che sembra accoglierci in un caldo abbraccio.

LA VISTA (arte e cultura)

Cittadella, bellissima con il suo centro storico vivo e dinamico, ospita la partenza di questo percorso.
Con le sue imponenti mura, uniche in Europa ad avere la ronda camminabile a 15 m si altezza, ci sovrasta facendoci fare un salto nel Medioevo. Dopo questa parentesi storica ci facciamo avvolgere dalla natura che ci accompagnerà per tutto il percorso.

L’UDITO (storia)

I Carraresi Signori di Padova, vollero una roccaforte da anteporre a quelle vicentine e trevigiane a difesa delle loro terre, e costruirono Cittadella nel 1200 con questo preciso scopo.
Il fiume Brenta ebbe fin dall’epoca dei romani, chiamato Medoacus, una notevole importanza strategica e vitale, lungo le sue sponde infatti si formarono numerosi centri abitativi, il più importante sicuramente è Piazzola sul Brenta.

L’OLFATTO (natura)

Pedalando lungo questo itinerario, ovunque si respira la natura. E non solo fiumi ma anche boschi e laghi che ospitano la flora e la fauna tipica di questo luogo, a volte con la bellezza selvaggia disegnata dal fiume, a volte più ordinata con le colture dell’uomo che arrivano a lambire le sponde.

Il GUSTO (enogastronomia)

Nel Cittadellese c’è un grande rispetto per le antiche tradizioni enogastronomiche, le radici della cucina provengono, infatti, dalla vita contadina. La polenta la fa da padrona in tutte le sue versioni. E immancabile il piatto tipico “Poenta e osei”
Ci sono inoltre, molti piatti della tradizione veneta provenienti dalle altre provincie che hanno influenzato questo territorio come il radicchio e il baccalà.
Ma i primi piatti più famosi nel Cittadellese sono il risotto ricco alla padovana, il risotto con asparagi di Fontaniva, la tipica pasta e fagioli e i bigoli all’anitra. Nei vari comuni del Cittadellese si tramandala millenaria la produzione del Grana Padano e dell’Asiago.

TATTO (impegno fisico)

Dopo aver lasciato Cittadella scendiamo lungo la sponda sinistra del fiume, il percorso arginale si dipana per alcuni tratti lungo le insenature del fiume. Fondo misto di sassi e terra si unisce a pezzi di ghiaino compatto e asfalto. Dopo Campo San Martino torniamo sullo sterrato fino a Curtarolo, invertiamo il senso di marcia e prendiamo il percorso del Brenta che unisce Padova a Bassano del Grappa, una bella ciclabile dal fondo ghiaioso ma compatto. Transitiamo per Piazzola, da qui il Brenta diventa più torrente che fiume e a volte invade la pista lasciando qualche segno del suo passaggio. Sempre proseguendo con il fiume alla nostra destra superiamo i laghetti di
Camazzole fino ad arrivare al ponte della Friola da dove in pochi km torneremo a Cittadella.

Scarica traccia GPX
PARTECIPA AL BREVETTO
PASSAPORTO VIRTUALE

DISCLAIMER SULL’USO DEGLI ITINERARI

I percorsi sono stati più volte testati dai nostri volontari, verificando tutte le informazioni presenti su questo sito, ma non ci è possibile garantire l’esattezza o la precisione delle stesse. Ringrazieremo pertanto in anticipo, ogni segnalazione per la gestione di eventuali problematiche rilevate lungo l’itinerario (da inviare a percorsigravel@gmail.com).

Si ricorda che tutti gli itinerari sono aperti al traffico veicolare, pertanto devono essere percorsi rispettando il codice della strada e delle vigenti leggi.

L’autore declina ogni e qualsiasi responsabilità, civile e penale, per eventuali danni subiti o procurati a persone, animali e cose che dovessero verificarsi lungo il tragitto.

L’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali variazioni topo-geografiche degli itinerari proposti, la cui percorrenza avviene a proprio rischio e pericolo.

Si è cercato di evitare i passaggi in proprietà private, ma questo non esclude che ci possano essere delle situazioni non a nostra conoscenza che comportino di richiedere l’autorizzazione dei rispettivi proprietari per il transito.

I tempi di percorrenza e i livelli di difficoltà degli itinerari si basano su ciclisti di medio livello, sono sempre scelti con criteri soggettivi e questi dati possono variare anche sensibilmente a seconda delle condizioni climatiche e ambientali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTI

Per informazioni scrivici a info@gravelinthelandofvenice.com

SOCIAL MEDIA