PATAVIUM

GRAVEL IN THE LAND OF VENICE

PROVINCIA: PADOVA

LOCALITÀ DI PARTENZA: VIGODARZERE

INTERESSE: SUPERLATIVO 

PROVINCIA: PADOVA
LOCALITÀ DI PARTENZA: VIGODARZERE
INTERESSE: SUPERLATIVO

MAPPA E ALTIMETRIA

Mappa Patavium
Altimetria Patavium

DATI DEL PERCORSO

48,8 km. 80 mt. disl.+ 2:30′  6 mt.  26 mt.
lunghezza dislivello tempo quota min. quota max
48,8 km. 80 mt. disl.+ 2:30′
lunghezza dislivello tempo
6 mt. 26 mt.
quota min. quota max

Arte cultura

La storia

La natura

Eno-gastronomia

Impegno fisico

SUPERFICI PERCORSO

SINGLE TRACK 6,1%
SENTIERO 3,1%
NON ASFALTATA 0%
STERRATO 44,9%
PAVÈ 2,3%
LASTRICATO – STRADA BIANCA 18,9%
ASFALTO 24,7%

PUNTI DI PASSAGGIO

VIGODARZERE Anello fluviale del Brenta
NOVENTA PADOVANA Villa Giovannelli Colonna
PADOVA Piazza dei Signori
  Palazzo della Ragione
  Torre dell’Orologio
  I portici
  Loggia della Gran Guardia
  Caffè Pedrocchi
  La cinta muraria
  La Specola
  Ciclabile del Bacchiglione
LIMENA Anello Fluviale del Brenta
  Opera difensiva idraulica

SUPERFICI PERCORSO

SINGLE TRACK 6,1%
SENTIERO 3,1%
NON ASFALTATA 0%
STERRATO 44,9%
PAVÈ 2,3%
LASTRICATO – STRADA BIANCA 18,9%
ASFALTO 24,7%

PUNTI DI PASSAGGIO

VIGODARZERE
Anello fluviale del Brenta
NOVENTA PADOVANA
Villa Giovannelli Colonna
PADOVA
Piazza dei Signori
Palazzo della Ragione
Torre dell’Orologio
I portici
Loggia della Gran Guardia
Caffè Pedrocchi
La cinta muraria
La Specola
Ciclabile del Bacchiglione
LIMENA
Anello Fluviale del Brenta
Opera difensiva idraulica

Un anello Fluviale circonda la Città di Padova, un tempo strada per persone e merci, oggi un luogo tranquillo dove praticare sport ai margini della città

Con questo itinerario entriamo nel cuore della città di Padova. Nata tra i fiumi Brenta e Bacchiglione, Padova è da sempre legata ai suoi corsi d’acqua. In bicicletta, o meglio ancora un giro su un tradizionale burchiello, è davvero l’ideale per comprenderne appieno la bellezza e la storia.

LA VISTA (arte e cultura)

Padova è ricca di chiese, monumenti e luoghi da visitare. Bisogna prendersi del tempo per scoprire quanto questa città possa offrire alla nostra vista.
Nella parte meridionale del centro storico si dispiega il Prato della Valle, una delle più belle e grandi piazze d’Europa. Adiacente alla piazza svetta la monumentale basilica di Santa Giustina fondata nel V secolo d.C. sulle rovine di un antico cimitero paleocristiano. Oggi è annoverata tra le più grandi chiese del mondo. Dal Prato della Valle s’intravede la basilica del Santo. Meta ogni anno di migliaia di pellegrini da tutto il mondo, la basilica fu fondata nel 1232 per custodire le spoglie del frate francescano Antonio, morto a Padova soltanto l’anno prima. E poi le bellissime Piazze, signorili e ricche di storia come Piazza delle Erbe con l’imponente Palazzo della Ragione e Piazza dei Signori con la simbolica Torre dell’Orologio. E ancora i musei Civici agli Eremitani, i giardini dell’arena Romana, palazzo Zuckermann e la cappella degli Scrovegni. E tanti altri tesori nascosti tutti da scoprire.

L’UDITO (storia)

Secondo una leggenda tratta dall’Eneide di Virgilio, Padova sarebbe stata fondata dal principe troiano Antenore nel 1185 a.C.
I numerosi reperti rinvenuti nel centro cittadino riportano invece le origini della città alla civiltà dei Veneti antichi, fondatori nell’area di alcuni insediamenti a partire dal XIII-XI secolo a.C. che daranno vita all’antica Patavium.

L’OLFATTO (natura)

I fiumi che circondano Padova, con la loro vegetazione ci fanno dimenticare di essere a pochi chilometri dal centro della città.
Spesso il verde della natura è predominante, quando però si entra nel centro cittadino, si respira forte la città, con i suoi odori e sapori che provengono dalle piazze con vivaci mercati e prodotti tipici.

Il GUSTO (enogastronomia)

La cucina patavina è caratterizzata dai prodotti della terra. I bigoli sono forse il tipo di pasta che più rappresenta questa città così come Il baccalà alla padovana e mantecato, due derivazioni che si ottengono dalla trasformazione dello stoccafisso. La gallina padovana, che campeggia nello stemma cittadino, è un altro splendido prodotto DOP. A completamento del tutto, gli immancabili e pregiati vini DOC e DOCG dei Colli Euganei

TATTO (impegno fisico)

Il percorso è facile, non presenta nessuna difficoltà tecnica, ben curata la sede stradale in tutta la sua estensione, può essere affrontato da tutti coloro che amano unire lo sport alla curiosità di scoprire angoli nascosti di una bellissima città qual è Padova.

Scarica traccia GPX
PARTECIPA AL BREVETTO
PASSAPORTO VIRTUALE

DISCLAIMER SULL’USO DEGLI ITINERARI

I percorsi sono stati più volte testati dai nostri volontari, verificando tutte le informazioni presenti su questo sito, ma non ci è possibile garantire l’esattezza o la precisione delle stesse. Ringrazieremo pertanto in anticipo, ogni segnalazione per la gestione di eventuali problematiche rilevate lungo l’itinerario (da inviare a percorsigravel@gmail.com).

Si ricorda che tutti gli itinerari sono aperti al traffico veicolare, pertanto devono essere percorsi rispettando il codice della strada e delle vigenti leggi.

L’autore declina ogni e qualsiasi responsabilità, civile e penale, per eventuali danni subiti o procurati a persone, animali e cose che dovessero verificarsi lungo il tragitto.

L’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali variazioni topo-geografiche degli itinerari proposti, la cui percorrenza avviene a proprio rischio e pericolo.

Si è cercato di evitare i passaggi in proprietà private, ma questo non esclude che ci possano essere delle situazioni non a nostra conoscenza che comportino di richiedere l’autorizzazione dei rispettivi proprietari per il transito.

I tempi di percorrenza e i livelli di difficoltà degli itinerari si basano su ciclisti di medio livello, sono sempre scelti con criteri soggettivi e questi dati possono variare anche sensibilmente a seconda delle condizioni climatiche e ambientali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTI

Per informazioni scrivici a info@gravelinthelandofvenice.com

SOCIAL MEDIA